Capitolo 118: Extra — Amici Malvagi

Tredici anni prima.

 

Xue Yang sedeva accanto al tavolino di legno di un venditore ambulante, con una gamba sulla panca mentre mangiava una ciotola di tangyuan[1] imbevuti di vino di riso.

Picchiettò col cucchiaio sulla ciotola. All’inizio lo aveva trovato delizioso, ma alla fine si rese improvvisamente conto che, sebbene gli gnocchi fossero collosi, il vino di riso non era abbastanza dolce.

 

Xue Yang si alzò e diede un calcio alla bancarella.

 

Il venditore nel frattempo era impegnatissimo in un continuo viavai.
L’improvviso calcio lo lasciò senza parole. Rimase a fissare l’assalto del giovane che, dopo quel calcio, non disse una parola, voltandosi per andarsene con un largo sorriso dipinto in volto.

Solo dopo qualche istante il venditore sembrò capacitarsi dell’accaduto.
Lo raggiunse per rimproverarlo: “Che pensi di fare?!”

Xue Yang: “Distruggere la tua bancarella.”

Il venditore era fuori di sé dalla rabbia: “Sei malato! Sei fuori di testa!”

[1] Tangyuan: Si tratta di palline di farina di riso glutinoso, che possono essere a loro volta vuote o ripiene, cotte e servite nell’acqua della bollitura, ma in questo caso sono immerse in un vino dolce.



Tradotto da Lan QiRen del team Gmdsdtraduzione.



Per leggere il capitolo intero, vi invitiamo a scaricarlo dalla sezione capitoli.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...