Capitolo 126 – Extra: Un Sogno diventato realtà (FINE)

Tradotto da Lan QiRen e Manu Chan

 

Al ritorno di Lan WangJi, Wei WuXian aveva già contato fino a circa milletrecento.

“Milletrecentosessantanove, milletrecentosettanta, milletrecentosettantuno…”

Sollevava la gamba, ancora e ancora, mentre il jianzi colorato gli rimbalzava attorno al piede. Volò per aria, atterrò con precisione, prima di essere spedito ancora più in alto e tuffarsi di nuovo. Pareva legato da un filo invisibile che gli impedisse eternamente di allontanarsi da una parte del corpo di Wei WuXian.

E al tempo stesso, un filo invisibile lo legava agli sguardi dei bambini.

Poi udì Wei WuXian contare: “Milletrecentosettantadue, milletrecentottantuno…”

Lan WangJi: “…”

Sotto quella pioggia di ammirazione infantile, Wei WuXian barava senza battere ciglio. D’altra parte, aveva già raggiunto un numero ben oltre la portata dei mocciosi, al punto che nessuno aveva notato qualcosa di sbagliato. Lan WangJi stette a guardare mentre Wei WuXian saliva tra un saltello e l’altro da settantadue a ottantuno, poi da ottantuno a novanta. Proprio mentre stava per saltare ancora, Wei WuXian incontrò lo sguardo di Lan WangJJi.

I suoi occhi si illuminarono come se stesse per chiamarlo per nome. Calcolò male la forza e il jianzi dalle piume vivaci gli volò oltre la testa, cadendo dietro la sua schiena.

Accortosi che gli stava per sfuggire, calciò immediatamente all’indietro, salvandolo con il tallone. Quell’ultimo calcio fu il più alto, accompagnato da un echeggiante: “Milleseicento!”

I bambini esclamarono di stupore, battendo le mani con tutte le loro forze.

Il risultato era chiaro. Una bambina urlò: “Milleseicento! Lui ha vinto, tu hai perso!”

Su di giri, Wei WuXian accolse senza indugio il suo trionfo. Anche Lan WangJi alzò le mani per un breve applauso.

Tuttavia, uno dei bambini corrugò la fronte, mordendosi un dito: “C’è qualcosa che… non mi torna.”

Wei WuXian chiese: “Cosa non ti torna?”

Il bambino rispose: “Perché ci dovrebbe essere cento subito dopo i novanta? C’è decisamente qualcosa di sbagliato. ”

Per continuare la lettura: QUI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...